La Regione Toscana dà il via all’equo compenso

FedercounselingDiFedercounseling

La Regione Toscana dà il via all’equo compenso

Equo compenso ai professionisti per la Regione Toscana e gli enti ad essa collegati, come quelli del sistema sanitario: una nuova delibera della Giunta recepisce la normativa nazionale ed il tariffario, e ne diffonde gli effetti anche presso le aziende sanitarie, Estar ed Estav, ma anche Arpat, Toscana promozione turistica, Artea, Toscana sviluppo, Azienda regionale per il diritto allo studio universitario, Autorità portuale regionale, e per i parchi regionali.

Un professionista incaricato della progettazione di opere pubbliche, o a cui vengono richieste prestazioni aggiuntive rispetto a quelle previste dal mansionario, dovrà essere retribuito con un compenso che varia dai 50 ai 75 euro l’ora, un aiuto dai 35 ai 50 euro e un aiuto di concetto dai 30 ai 37 euro. Secondo la Regione si tratta comunque di cifre indicative, perché la determinazione del compenso, ad esempio per le opere pubbliche, «deve tenere conto del costo delle singole categorie che compongono l’opera, della complessità della prestazione fornita dal professionista e della specificità della sua prestazione».

Sono regole che varranno per le opere edili, per le strutture, gli impianti, le infrastrutture per la mobilità, le opere idrauliche, le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, il paesaggio, l’ambiente, la naturalizzazione, l’agroalimentare, la zootecnica, la ruralità, le foreste, oltre alle opere legate al territorio e all’urbanistica.

Le linee guida saranno quindi valide anche per gli avvocati, i commercialisti, i notai, gli assistenti sociali, i consulenti del lavoro, ma anche per le professioni sanitarie – medici veterinari, farmacisti, psicologi, infermieri, ostetriche e tecnici sanitari di radiologia medica – e le professioni tecniche – agrotecnico, architetto, pianificatore, paesaggista e conservatore, biologo, chimico, dottore agronomo e dottore forestale, geometra e geometra laureato, geologo, ingegnere, perito agrario, perito industriale, tecnologo alimentare.

«Il lavoro va adeguatamente retribuito – afferma Enrico Rossi, presidente della Regione – e le amministrazioni pubbliche non devono più corrispondere compensi non correttamente parametrati o, a maggior ragione, pretendere prestazioni aggiuntive a titolo gratuito».

Autore: Redazione
Fonte: Il Sole 24 Ore
Data: 09/03/2018
Link: http://www.toscana24.ilsole24ore.com/art/oggi/2018-03-09/regione-toscana-equo-compenso-120217.php?uuid=gSLAuI60bC

The following two tabs change content below.
Federcounseling
Federcounseling. Federazione Nazionale delle Associazioni di Counseling. Account di servizio

Info sull'autore

Federcounseling

Federcounseling administrator

Federcounseling. Federazione Nazionale delle Associazioni di Counseling. Account di servizio