Quale etica nella relazione d’aiuto? Congresso nazionale AICo

FedercounselingDiFedercounseling

Quale etica nella relazione d’aiuto? Congresso nazionale AICo

Si svolgerà a Riccione, dal 11 al 13 maggio 2018 il congresso nazionale AICo dal titolo Quale etica nella relazione d’aiuto?

Quale etica nella relazione d’aiuto?
La forza delle radici e della tradizione

Congresso Annuale Nazionale AICo
Riccione, 11-13 maggio 2018

Anche quest’anno ci incontreremo a Riccione, nel consueto appuntamento con i nostri professionisti associati, allo scopo di continuare ad aggiungere dettagli e aprire nuove cornici in quello che è un intento professionale sempre più ampio e complesso: “Aiutare l’altro ad aiutarsi”.

In questa nuova edizione abbiamo pensato di riaccendere i riflettori sul tema dell’etica, aspetto “tradizionale”, quanto imprescindibile, nella relazione d’aiuto e più che mai nel counselling. A nostro avviso, l’etica è la radice più importante della nostra professione, non solo nel senso della qualità della relazione con il cliente, quanto nel riferimento della gestione dei processi interni, nella posizione di responsabilità adulta e in quel modo di stare al mondo che permette di “vivere” l’esistenza, e non solo di subirla.

Questo è per noi il senso del fare counselling, laddove alcune parole d’ordine continuano a configurare in modo irrinunciabile una relazione d’aiuto eticamente fondata: l’intersoggettività (l’altro come soggetto e non oggetto di aiuto), l’osservazione fenomenologica (lo sguardo sempre rivolto a quel che c’è e si manifesta nell’esperienza della vita), la cocostruzione creativa di progetti (counsellor e cliente disegnano insieme orizzonti di senso) e l’intenzionalità come fondante il progetto esistenziale della persona (l’agire intenzionale quale forma propria della coscienza umana).

L’incontro annuale vuole puntare l’attenzione su come queste qualità, espressioni dell’etica quale assunto essenziale dell’esistenza, possano trovare spazio e prendere forma visibile e concreta nell’operatività del counsellor.

Affinché il nostro congresso renda possibile il confronto e nello stesso tempo la possibilità di aggiungere “sguardi che vedono”, quest’anno le giornate si articoleranno in:

Gruppi di supervisione, dei quali verrà portato in sessione plenaria il filo narrativo, per trarre esperienze consolidate, o solchi da tracciare, relativamente ai tanti territori che il counsellor può esperire: scuola, sistemi organizzati, sanità, volontariato, ambito sociale e altro ancora.

Tavole rotonde, all’interno delle quali poter approfondire svariate sfaccettature per avvicinarsi a quella comprensione dell’etica che resterà comunque non completa e non definitiva, ma una tappa di un processo di maturazione personale che il counsellor assume per se stesso e per la propria esistenza, prima ancora che per consolidare una competenza professionale.

The following two tabs change content below.
Federcounseling
Federcounseling. Federazione Nazionale delle Associazioni di Counseling. Account di servizio

Info sull'autore

Federcounseling

Federcounseling administrator

Federcounseling. Federazione Nazionale delle Associazioni di Counseling. Account di servizio