Archivio delle categorie Approfondimenti

FedercounselingDiFedercounseling

Frequently asked questions sulla Sentenza TAR Lazio 13020/2015

Cari colleghi, a seguito dell’inevitabile tam tam che si è creato sui social attorno alla sentenza del TAR Lazio, il Consisiglio Direttivo di Federcounseling ha ritenuto utile riprendere alcune note già pubblicate da AssoCounseling che rispondono alle domande più frequentemente poste dai counselor in questi giorni.

Maggiori informazioni

Rolando CiofiDiRolando Ciofi

Counselor e psicologi formatori (e forse anche scuole di psicoterapia): piccolo manuale di sopravvivenza dopo la Sentenza 13020/15 del TAR Lazio

La Sentenza 13020/15 del TAR Lazio sta rapidamente creando un clima. Nulla a che fare con la realtà. Ma sappiamo bene che la politica, così come la finanza, a volte “inventa”, a volte “anticipa”, a volte “aggiusta”, a volte “trasforma” la realtà… In ogni caso mai la rappresenta asetticamente.

Maggiori informazioni

Emiliana AlessandrucciDiEmiliana Alessandrucci

Perché le idee sono come le stelle che non le spengono i temporali

Ci accingiamo a chiudere i lavori di una mattinata intensa e proficua che ha arricchito sicuramente le nostre riflessioni, ma ho la presunzione di credere che abbia arricchito anche i nostri interlocutori; lo abbiamo detto molte volte abbiamo il coraggio e la competenza per saper proporre.

Maggiori informazioni

AvatarDiTommaso Valleri di Setriano

CNOP e counseling: quando si dice… fare i conti senza l’oste

Il 18 dicembre 2015 il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP) organizza a Roma un workshop dal titolo “Le attività di counseling” (qui trovate alcune informazioni). Molti i partecipanti: i riferenti degli Ordini regionali degli psicologi, i rappresentanti delle sigle di categoria degli psicologi, i rappresentanti delle scuole di formazione in psicoterapia e una pletora interminabile di illustri accademici.

Maggiori informazioni

Giuseppe MontaniniDiGiuseppe Montanini

Il ruolo delle associazioni nel Decreto 13/2013

Il decreto 13/2013: “Definizione delle norme generali e dei livelli essenziali delle prestazioni per l’individuazione e validazione degli apprendimenti non formali e informali e degli standard minimi di servizio del sistema nazionale di certificazione delle competenze a norma dell’art.4, commi 58 e 68 della legge 28 giugno 2012 n. 92” e il ruolo delle Associazioni.

Maggiori informazioni

AvatarDiTommaso Valleri di Setriano

Federcounseling: un progetto condiviso per lo sviluppo della professione

Buongiorno a tutti. Vorrei ringraziare gli organizzatori per questo invito – Dione Mifsud, Presidente della International Association for Counselling (IAC), Jessica Bertolani e Monica Meda, referenti italiani con l’associazione Continuando a crescere – che mi dà la possibilità di raccontare ad una platea così vasta ed eterogenea la nascita e gli obiettivi della federazione che in questo momento ho l’onore di presiedere.

Maggiori informazioni

AvatarDiTommaso Valleri di Setriano

Se gli psicologi scimmiottano i counselor

Anticipo le conclusioni: le brutte copie sono sempre peggiori degli originali. Nei giorni scorsi mi segnalano il “Registro Nazionale Psicologi Esperti in Counseling”. Tra me e me, dico: “Che bella iniziativa!”. Finalmente anche gli psicologi hanno compreso l’utilità di aprirsi alle logiche del modello accreditatorio.

Maggiori informazioni

AvatarDiTommaso Valleri di Setriano

Norma tecnica UNI: a che punto siamo?

In merito alla stesura della norma tecnica UNI sul counseling abbiamo ritenuto opportuno fare alcune precisazioni su ciò che è avvenuto nel corso di questo anno e mezzo, anche alla luce dell’articolo pubblicato su AltraPsicologia a firma Paolo Campanini il 1 febbraio 2015 (cfr. Il counseling sospeso tra psicologia e autonomia), che a nostro avviso contiene informazioni che necessitano di alcune precisazioni.

Maggiori informazioni

Emiliana AlessandrucciDiEmiliana Alessandrucci

Direttiva 2013/55/CE: l’Italia si esercita alla trasparenza

Con la direttiva 2013/55/CE, approvata lo scorso gennaio, sono entrate ufficialmente in vigore le norme europee sul riconoscimento delle qualifiche professionali, modificando così la precedente direttiva 2005/36/CE. Le nuove norme puntano in particolare a rendere più efficace il sistema di riconoscimento delle qualifiche professionali, in modo da favorire una maggiore mobilità dei professionisti all’interno dell’Unione Europea.

Maggiori informazioni

AvatarDiTommaso Valleri di Setriano

Nuovi orizzonti professionali alla luce della Legge 4

Abbiamo assistito, negli ultimi quindici anni, ad una profonda spaccatura del mondo delle professioni intellettuali in Italia: da una parte la metà organizzata in ordini e collegi professionali – le così dette professioni regolamentate – e dall’altra tutti quei professionisti che non godevano di uno status pubblico: i professionisti non regolamentati o, come spesso si è detto, i professionisti organizzati in associazioni professionali.

Maggiori informazioni